Roadtrippers: L'esperienza al Bobby Mackey's Music World col Nick Groff Tour

Dana Matthews, scrittrice per il blog del gruppo Roadtrippers ha postato un articolo raccontando la propria esperienza nella prima tappa del Nick Groff Tour al Bobby Mackey's Music World. Potete vedere l'originale cliccando qui, ma sotto riportiamo la traduzione.

 

"ABBIAMO PASSATO LA NOTTE A CACCIARE FANTASMI CON NICK GROFF DI 'GHOST ADVENTURES'... POTETE FARLO PURE VOI!

 

La squadra di Roadtrippers ha recentemente avuto la fortuna di unirsi al vasto gruppo composto da fans di Ghost Adventures e appassionati del paranormale per trascorrere la notte rinchiusi in uno degli edifici più infestati in America, a detta di molti: il Bobby Mackey’s Music World. L’avventura notturna faceva parte del Nick Groff Tour, un’organizzazione di indagini paranormali svolte insieme alla stella e produttore esecutivo dello show di Travel Channel 'Ghost Adventures', anche produttore esecutivo di 'Ghost Stalkers', su Destination America. Non solo è stato l’evento di 12 ore più divertente che io ricordi, ma è stato caratterizzato da diversi fatti sconvolgenti che alimenteranno i miei incubi per almeno un anno.

© Dana Matthews
© Dana Matthews

Sono passati 4 anni da quando Groff ha messo piede per l’ultima volta al Bobby Mackey’s Music World, a causa di alcune esperienze paranormali davvero terrificanti... e se siete a conoscenza della storia dell’edificio, ne capirete le ragioni.

Si dice che ci siano parecchi fantasmi ad infestare il Bobby Mackey's, i più famosi dei quali sono quello di Johanna, Pearl ed il famigerato Scott Jackson. Nel 1896, il corpo decapitato della ventiduenne Pearl Bryan venne rinvenuto in un campo della proprietà. Alla morte, Pearl era incinta e non ci volle molto affinché la polizia capisse che il suo fidanzato, uno studente di nome Scott Jackson insieme al suo compagno di classe e amico Alonzo Walling, avessero tentato di operare Pearl per farla abortire. Per ovvie ragioni, l'operazione andò terribilmente male e dopo la morte di Pearl la decapitarono nella speranza che così la polizia non l'avrebbe identificata. Quando, inevitabilmente, vennero catturati, entrambi gli uomini furono condannati a morte per il loro crimini, e prima di morire, Alonzo giurò che sarebbe tornato ad infestare la proprietà in modo indefinito.

© Nick Groff Tour
© Nick Groff Tour

Negli anni 50, l'edificio era conosciuto come Latin Quarter. Johanna, una ragazza che lavorava al bar della sala da ballo, si innamorò di un cantante di nome Robert Randall, di cui rimase incinta. Quando suo padre scoprì l'accaduto fece uccidere Randall e quindi Johanna lo avvelenò prima di togliersi la vita, proprio accanto a quello che ormai è famoso per essere 'il portale per l'inferno'.

Le prime riprese di 'Ghost Adventures' nel posto sono avvenute nel 2008 e la squadra ci è tornata altre volte per investigarci. Sfortuna ha voluto che le cose prendessero una brutta piega durante un evento pubblico che ha avuto luogo lì e i ragazzi, Groff incluso, hanno cominciato ad avere esperienze personali chiaramente e direttamente collegate al male intrappolato nel locale.

© Dana Matthews
© Dana Matthews

Quattro anni dopo Nick Groff è finalmente tornato al Bobby Mackey’s per svolgere la prima tappa del suo tour del paranormale su scala nazionale. L’indagine è partita con un intero gruppo di amanti del brivido all’avventura nella cantina per ricevere il primo assaggio di ciò che la serata avrebbe poi offerto. Ci siamo radunati nel buio per condurre una serie di sessioni EVP, sperando di registrare le voci incorporee degli spiriti. Durante il nostro esperimento i registratori hanno catturato ciò che sembrava fosse una voce intellegibile che rispondeva alle nostre domande, ma i risultati sono diventati parecchio strani nel momento in cui ci siamo posizionati nei pressi del “portale”.

© John Tenney
© John Tenney

Ad un certo punto, Groff ha chiesto allo spirito di Johanna se le piacesse che la band suonasse ogni sera e riavvolgendo la registrazione abbiamo sentito, chiara come il sole, la voce di una donna rispondere 'Adoro quando la band suona. Più tardi nella serata è stata catturata una voce parecchio arrabbiata che sembrava urlare non solo 'Nick!' ma anche 'Scott Jackson'. Ed è stato veramente strano.

Il culmine della serata è stato raggiunto quando un piccolo gruppo (me e Nick Groff inclusi) si è recato nella cantina per un’ultimo tentativo di comunicazione. Mentre le registrazioni audio andavano e le macchine fotografiche scattavano foto, un uomo enorme che stava in fondo alla stanza ha barcollato pericolosamente in avanti, quasi travolgendo il gruppo, spinto da un paio di mani invisibili. E’ rimasto visibilmente sconvolto dall’esperienza, così come il resto del gruppo, così ce ne siamo andati in fretta, pronti a dire addio ai fantasmi del Bobby Mackey’s.

Gli appassionati presenti all’evento sono stati anche intrattenuti dai discorsi strabilianti tenuti dalla star di 'Ghost Stalkers', nonché l’uomo più bizzarro del mondo, John E.L. Tenney. Per nostra fortuna parteciperà anche all’evento del 17 Aprile all’Ohio State Reformatory per sconvolgerci tutti con le sue meravigliose Weird Lectures [Oratorie Bizzarre, ndr]. Ora come ora Tenney è uno dei miei oratori preferiti, non lasciatevi sfuggire l’opportunità di farvi da lui confondere all’evento dell’Ohio State Reformatory.

La prima tappa del Nick Groff Tour è stata un divertimento continuo e Nick Groff ha dimostrato senza fatica di essere una delle persone più gentili che si possa mai sperare di incontrare. Ha accolto tutti i suoi fans con abbracci e sorrisi e si è preso il tempo per ascoltare le esperienze delle persone, perfino raccontandone di proprie.

Prossimamente nel tour ci saranno le indagini approfondite dell’Ohio State Reformatory, delle Ashmore Estates e del Missouri State Penitentiary, e tantissimi altri eventi a seguire che verranno presto annunciati. Se state pensando di comprare i biglietti per almeno uno di questi, fatelo subito! Vi divertirete sul serio nell’esplorare dei posti fantastici sotto la guida di Nick Groff!"

Esplorando il locale con portale per l'inferno d'America

"Se non lo conosceste meglio, potreste pensare che il locale più famoso di Wilder, Kentucky, sia solo un altro punto dove fermarsi a ballare. Proprio sotto al toro meccanico giace una storia oscura, fatta di tanti spiriti arrabbiati. Infatti, le infestazioni del Bobby Mackey’s sono talmente estreme, che Nick Groff, la star dello show di Travel Channel ‘Ghost Adventures’, ci ha messo quattro anni per tornare. A detta di Groff, il posto è ancora più spaventoso di prima.

 

Greg: Cosa pensi ci sia in questo posto di così speciale da renderlo un magnete per i fantasmi?

Nick: La storia. Credo fermamente nell’energia, sai, tutti siamo fatti di energia. Penso che qui sia pieno di energia, soprattutto giù in cantina.

Greg: Verissimo!

Nick: Ogni volta che ci metto piede vengo travolto da una sensazione di oppressione che ti spinge ad andartene.

 

Non c’è bisogno che siate cacciatori di fantasmi per fare la conoscenza degli spiriti del Bobby Mackey’s. Vengono organizzate regolarmente delle escursioni apposite, famose per rendere credenti gli scettici.

 

John Tenney (testimone traumatizzato): Ho avuto esperienze connesse a stanze buie, sensazioni, testimonianze.

Turista: Un secondo fa è saltato da 0 un 2.4. Ora che ho iniziato a parlare è sceso giù di botto. Quindi lo terrò presente!

 

Per indicazioni stradali verso il Bobby Mackey’s ed altri posti infestati nella vostra zona, visitate il sito roadtrippers.com."

"Bell'articolo che i @Roadtrippers, @Weird_Dana e @nuekerk hanno fatto per il @NickGroffTour. @JohnELTenney."


Trascrizione, Traduzione, Layout & Revisione: Gwen.