JoBlo.com: Articolo di Arrow in the Head su Nick e i suoi progetti

Ecco la traduzione dell'articolo connesso alla video-intervista che James Oster (Jimmy O) ha condotto con Nick al Washoe Club di Virginia City, in Nevada, per la rubrica Arrow in the Head su JoBlo.com.

"In esclusiva: Il conduttore di Case infestate: Fuori in 72 ore Nick Groff porta AITH a caccia di fantasmi!

 

Questo venerdì 13, noi qui di Arrow in the Head abbiamo voluto offrirvi qualcosa di speciale, qualcosa un tantino differente e possibilmente un po' inquietante. Un paio di mesi fa, io e Daniel Martinez (uno dei nostri fantastici cameramen) abbiamo noleggiato un'auto e ci siamo messi in viaggio fino a Virginia City, Nevada. Una volta lì, abbiamo passato del tempo in esclusiva con Nick Groff, conduttore televisivo, esperto del paranormale e fantastico essere polivalente, il quale ha una nuova serie chiamata Case infestate: Fuori in 72 ore in arrivo su Destination America nel 2016 [negli Stati Uniti, ndr]. Durante la nostra visita siamo stati abbastanza fortunati da avere un piccolo assaggio di quello che fa lui regolarmente ed è stata una delle esperienze più coinvolgenti che io abbia mai avuto.

 

Con Case infestate: Fuori in 72 ore, Nick e la co-conduttrice Katrina Weidman porteranno il paranormale in nuovi posti unici ed eccitanti. Malgrado i tanti programmi esistenti di questo genere, i due faranno dei lockdown di 72 ore in alcune delle locations più infestate mai documentate. Abbiamo parlato della serie in arrivo e dell'ambiente poco confortevole che i due dovranno affrontare.

"Noi viviamo nella location. Viviamo letteralmente lì per 72 ore di fila. In una location mi sono tenuto gli stivali addosso per 72 ore, perché avevo paura di toglierli. Non sapevo se mi sarei dovuto alzare all'improvviso per correre... Mangiamo lì, dormiamo lì, viviamo lì. E' questa la cosa più importante che la gente non ha ancora capito.

 

Alla fine, stando lì per più di 24 ore, il tuo corpo arriva allo stremo. Devi per forza stenderti e chiudere gli occhi per un po'. Il tuo corpo è progettato per ricevere almeno due o tre ore di sonno per poter continuare a funzionare. Tra la 26esima e la 28esima ora di lavoro ci sono dei posti in cui ci fermiamo a riposarci, mi sistemo col lettino o il sacco a pelo nei punti più infestati possibili. Quindi metto il lettino lì, tutto da solo, sistemo una videocamera su un treppiede, mi stendo e aspetto soltanto di vedere cosa succede."

Nick è andato avanti parlando sia delle speranze che spera di veder realizzate con questa nuova serie sia dell'importanza per lo spettatore di credere o meno nel paranormale.

 

"Non c'è nemmeno bisogno di essere un credente. Non c'è bisogno di essere uno scettico. Non c'è bisogno di essere un bel niente. Bisogna soltanto avere una mente aperta. Faccio questo [lavoro] da tanto tempo, quindi la mia idea non è di andare nelle locations per provare che i fantasmi esistono. Non vado in escandescenza per sbattervelo davanti alla faccia e [dire] 'dovete crederci'. Non me ne importa niente, visto che io ci credo.

 

Il mio obiettivo è quello di recarmi nelle locations che abbiamo studiato e che, ai fini della ricerca, risultano altamente od estremamente infestate sulla base di eventi mortali e cose del genere, non tanto sulle testimonianze. Ciò che mi propongo io è di andare in queste locations e scoprire qualcosa di nuovo che non è stato ancora scoperto. Diamo alle cose il nome di 'ignoto' perché non le capiamo. Cosa succederebbe se scoprissimo qualcosa di sconosciuto di cui possiamo dire 'ehi, è possibile che sia così?'"

Ciò che è entusiasmante di Paranormal Lockdown è la semplice idea di poter assistere a quanto intensa sarà l'esperienza di Nick e Katrina. Io non sono sicuro di voler passare 72 ore di fila, fisse, in qualsiasi luogo, infestato o no. Eppure, dopo anni d'investigazioni, fare quello che altri sarebbero troppo spaventati di fare non è una novità per il conduttore.

 

Anni fa, Nick ha passato un po' di tempo in un piccolo posto chiamato 'Washoe Club' di Virginia City, Nevada. Allora fu in grado di catturare con la videocamera l'apparizione di un fantasma. E da quel momento in poi numerosi investigatori del paranormale che non c'entrano nulla con Nick hanno avuto esperienze davvero inquietanti nel catturare EVP che specificamente facevano il suo nome. E quando lui è ritornato in quella che è conosciuta come la 'Vecchia Cittadina di Virginia' per Il Nick Groff Tour - un evento da lui condotto fatto su misura per i fans di tutto il mondo con lo scopo di offrir loro un'esperienza ravvicinata e personale con il paranormale - prima che arrivasse gente, ci siamo avventurati nel Washoe Club per vedere cosa avremmo trovato.

A livello personale, sono stato invaso da un sacco di emozioni durante l'esperienza. Una delle reazioni più intense capitatemi è stata l'incredibile sensazione di tristezza e di morte in una certa zona del Washoe Club. In quel momento non avevo idea di cosa fosse successo in quella particolare zona dell'edificio, ma mi sono venuti i brividi quando ho scoperto che anni prima immagazzinavano i cadaveri nel preciso luogo che si trovava sotto ai miei piedi. Questo accadeva durante l'inverno quando non si potevano scavare le tombe. Sono stato completamente sovrastato dall'esperienza e dall'impatto emotivo che ha avuto su di me. Stranamente per me, il desiderio di tornare lì è davvero forte. Ed ovviamente, i proprietari del posto sono stati tanto gentili da lasciarci vagare senza restrizioni. Sia io che Nick abbiamo avuto tantissime esperienze personali.

Mentre eravamo al club, con Nick abbiamo parlato del paranormale e del tour. E' stato un viaggio che ha aperto gli occhi a me e Daniel. Mentre inizialmente il mio cameraman era senza dubbio scettico, sentire gli EVP che abbiamo catturato durante la nostra visita gli ha causato una notte un po' insonne. Se state cercando un posto tosto da visitare, vi raccomando caldamente di fare un viaggio a Virginia City, Nevada. Pare che ci siano segnalazioni di attività spettrale in quasi ogni edificio. Il che non è una sorpresa, dato che all'arrivo sembra proprio di mettere piede in un'epoca passata. Anche con tanti turisti in giro, camminare per le strade di Virginia City ti fa sentire come se fossi appena uscito da una macchina del tempo senza bisogno di una DeLorean [macchina del tempo costruita ed utilizzata nella trilogia di 'Ritorno al Futuro', ndr].

 

Infine, noi di AITH vorremmo fare un grosso ringraziamento a Nick Groff per averci permesso di unirci a lui per un po' di divertimento paranormale. Allo stesso tempo, ci piacerebbe fare un saluto agli abitanti di Virginia City per averci accolti caldamente. E voi assicuratevi di guardare Case infestate: Fuori in 72 ore su Destination America quando debutterà nel 2016 [negli Stati Uniti, ndr]. Faremo in modo di tenervi aggiornati sulla nuova serie. Dunque, sedetevi e date uno sguardo a questa video-intervista con Nick Groff e alla nostra vera e propria esperienza paranormale al Washoe Club. Potete seguire Nick su Twitter, Facebook e WhoSay per apprendere tutto sulle sue esperienze e sulla prossima serie."

Traduzione & Impaginazione: Francine.

Revisione: Gwen.